• Bimbo nel pozzo: il fratello di Julen morto a 3 anni per attacco cardiaco
    Notizie
    notizie.it

    Bimbo nel pozzo: il fratello di Julen morto a 3 anni per attacco cardiaco

    Mentre i soccorsi tentano di raggiungere Julen in fondo ad un pozzo, emerge la storia del fratello Oliver, morto a tre anni per attacco cardiaco.

  • Riscatto laurea 2019: a chi spetta e come fare domanda
    Notizie
    notizie.it

    Riscatto laurea 2019: a chi spetta e come fare domanda

    Come valorizzare lo studio ai fini pensionistici. Possono avanzare la richiesta di riscatto della laurea i lavoratori non contribuenti durante il periodo dell'università, pensionati e disoccupati.

  • Berlusconi: “Meno male che non mi hanno stretto l'uccello”
    Notizie
    notizie.it

    Berlusconi: “Meno male che non mi hanno stretto l'uccello”

    Silvio Berlusconi si lascia andare a battute al bar con gli elettori. L'ex Cavaliere è in Sardegna per sostenere la candidatura di Daniela Noli.

  • Morto durante un fermo, Ilaria Cucchi: "So già come va a finire"
    Notizie
    Adnkronos

    Morto durante un fermo, Ilaria Cucchi: "So già come va a finire"

    "Dava in escandescenza? Questi fatti sono tutti uguali e sappiamo già come andrà a finire. La quarta sezione della Cassazione dirà che non c'è nessun colpevole". Lo dice all'Adnkronos Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, commentando la morte del 32enne tunisino avvenuta a Empoli (Firenze) durante un fermo di polizia. In merito alle prime ricostruzioni di quanto accaduto, da cui emerge che l'uomo sarebbe morto per arresto cardiocircolatorio, Ilaria Cucchi sottolinea: "Come Magherini". A novembre scorso i giudici della quarta sezione penale della Corte di Cassazione hanno assolto i tre carabinieri accusati di omicidio colposo per la morte di Riccardo Magherini, quarantenne ex calciatore della giovanili della Fiorentina, avvenuta durante un arresto il 3 marzo 2014.   LEGALE CUCCHI E ALDROVANDI - Sulla morte del 32enne tunisino interviene all'Adnkronos anche l'avvocato Fabio Anselmo, legale delle famiglie di vittime di abusi in divisa. "Passano gli anni, la memoria e lo sgomento per questi fatti difficili da comprendere si scolorisce e gli esiti purtroppo di questi ultimi tempi sono sempre uguali: il fatto non costituisce reato" dice il legale, che si è occupato tra gli altri dei casi Cucchi e Aldrovandi, e lancia una provocazione: "Poi se vogliamo dire che è giusto così, prendiamone atto ma smettiamo anche di stupirci e di indignarci, consideriamo queste morti come danni collaterali che il nostro ordinamento giudiziario dimostra di voler considerare tollerabili o giustificabili". "Le versioni giornalistiche sono sempre le stesse - aggiunge Anselmo - sono sempre uguali, persone che fino a quel momento non erano certamente folli, improvvisamente vengono portate via in luoghi chiusi, danno in escandescenze, si autolesionano e muoiono ammanettate e con i piedi legati. Le storie sono sempre quelle, sono gli esiti giudiziari di questi ultimi tempi che stanno cambiando, evidentemente adeguandosi al clima politico attuale". "Si parla di colposo e si finisce alla sezione quarta della Cassazione e il fatto non costituisce reato - sottolinea - Magherini è stato compresso al suolo e colpito a calci, i poliziotti non sono medici, è stato detto, e quindi non potevano accorgersi che stava morendo. Bernardino Budroni è stato ucciso da un colpo di arma da fuoco quando la sua auto era praticamente ferma e ora stiamo assistendo a un altro giudizio. Allora aspettiamo il prossimo". "La differenza la può fare la giustizia e lo Stato se ha voglia di processare se stesso, lo sta facendo per Cucchi non lo ha fatto per Magherini", aggiunge. Poi Anselmo precisa: "Sicuramente qualche atto di autolesionismo ci può stare ma noi in Italia abbiamo un record. Io non voglio criminalizzare nessuno, però". Il legale lancia anche un invito alla stampa: "Invito voi giornalisti a sovrapporre i resoconti giudiziari di tutte queste vicende, i racconti dei cronisti, le versioni delle fonti ufficiali e quelle dei processi". Infine Anselmo si rivolge alla famiglia del tunisino morto a Empoli. "Colgo comunque l'occasione per fare le condoglianze alla famiglia del tunisino, che non conosco", conclude.  MAMMA ALDROVANDI - "E' sempre la stessa storia che si ripete, non ci sono mai elementi veramente chiari, ci sono sempre le versioni ufficiali e poi continua ad accadere purtroppo - afferma all'Adnkronos Patrizia Moretti, mamma di Federico Aldrovandi - Noi speriamo sempre di non dover commentare fatti analoghi, che quello che è già successo possa servire per il futuro e invece. Che questo tipo di fermi porta alla morte delle persone è una valutazione tecnica: anche i manuali delle scuole di polizia insegnano a non uccidere la gente poi però continua a succedere". "Mi ricordo che al processo - aggiunge la mamma di Federico Aldrovandi - avevano intervistato alcuni insegnanti, che dicevano nei loro testi che i fermi delle persone in posizioni di schiacciamento, che impediscono quindi di respirare, portano alla morte ma questo lo sanno tutti. E' assodato. Allora o la formazione non è fatta così come ci viene indicato, e quindi gli agenti non sono formati adeguatamente, oppure sanno quello che fanno ma lo fanno lo stesso. E' avvilente".  MANCONI CHIEDE INDAGINI ACCURATE - Sulla morte del giovane tunisino, Luigi Manconi, direttore dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, si rivolge alla Procura di quella città per chiedere che siano svolte indagini tempestive e accurate. "La vittima - afferma Manconi - aveva, oltre che le manette ai polsi, le caviglie legate e si trovava, di conseguenza, in una condizione di totale incapacità di recare danno ad altri e a sé. Come è potuto accadere, dunque, che in quello stato abbia perso la vita e che non si sia trovato modo di prestargli soccorso? Sappiamo che le forze di polizia dispongono di strumenti per limitare i movimenti della persona fermata, ma mi chiedo se la corda usata per bloccargli le gambe sia regolamentare oppure occasionale, se fosse in quel momento strettamente indispensabile o se non vi fossero altri strumenti per contenere l’uomo". "In altre parole, non si può consentire che vi siano dubbi sulla legittimità di un fermo o sulle modalità della sua applicazione. Tanto più qualora riguardi chi si trovasse, secondo testimoni, in uno stato di agitazione dovuto all’abuso di alcol, e tanto più che, negli ultimi dieci anni, sono state numerose le circostanze che hanno visto perdere la vita persone fermate in condizioni simili e con metodi analoghi. Peraltro, vi è qualche testimone che parla di una condizione di relativa calma del giovane tunisino e anche quest’ultimo fatto impone una indagine, la più rapida e incisiva", conclude Manconi.

  • Guido Rossa, l'autista del commando che uccise l'operaio dell'Ansaldo, Lorenzo Carpi, è sparito da quarant'anni
    Notizie
    HuffPost Italia

    Guido Rossa, l'autista del commando che uccise l'operaio dell'Ansaldo, Lorenzo Carpi, è sparito da quarant'anni

    L'operaio Guido Rossa viene ucciso dalle Br il 24 gennaio di 40 anni fa, il

  • Violentata alla cena aziendale da quattro colleghi
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Violentata alla cena aziendale da quattro colleghi

    Un presunto stupro dovuto a tensioni sul lavoro. E’ quello che sarebbe accaduto a Vittorio Veneto, ma il condizionale è d’obbligo perché gli accusati negano tutto e, anzi, accusano la donna.

  • Chiara Ferragni insultata e spintonata: cos'è successo all'influencer?
    Notizie
    Style 24

    Chiara Ferragni insultata e spintonata: cos'è successo all'influencer?

    Chiara Ferragni in Calabria è stata criticata per non aver fatto foto con i fans. Lei ha spiegato di esser stata spinta. La situazione era pericolosa.

  • Bimba scomparsa a Cagliari, genitori fermati per omicidio
    Notizie
    Adnkronos

    Bimba scomparsa a Cagliari, genitori fermati per omicidio

    I genitori della piccola Esmeralda, bimba rom di 20 mesi di cui non si hanno notizie dal 23 dicembre scorso, sono stati fermati nel corso della notte dalla Polizia di Cagliari con l’accusa di omicidio. I due sono stati rintracciati dagli agenti della Sezione Omicidi nel campo rom di Carbonia. Non si conoscono al momento i dettagli del fermo di polizia giudiziaria. La notte del 23 dicembre scorso un furgone andò a fuoco vicino al villaggio pescatori, in località Giorgino, a Cagliari. I genitori e altri 4 figli non erano nel mezzo che andò distrutto, ma i due 28enni raccontarono alla polizia che all’interno c’era la piccola Esmeralda. Gli immediati rilievi della polizia scientifica esclusero la presenza di resti umani carbonizzati all’interno del furgone. I due sostennero poi che la piccola era stata rapita da un altro gruppo di stranieri per debiti. Ipotesi che non hanno trovato riscontri tra gli inquirenti. Nel corso della notte la svolta, con l’arresto dei due.

  • Morto in casa, la mamma: "Medico legale indagato, vicini a verità"
    Notizie
    Adnkronos

    Morto in casa, la mamma: "Medico legale indagato, vicini a verità"

    Colpo di scena nelle indagini per la morte del cameramen palermitano Mario Biondo. "Finalmente si è aperto un varco nella verità", ha detto all'Adnkronos la mamma Santina D'Alessandro che con il marito Giuseppe Biondo non si è mai arresa all'ipotesi del suicidio, avanzata dagli investigatori spagnoli, ma ha sempre sostenuto si trattasse di una simulazione.   Il giovane, sposato con la popolarissima conduttrice televisiva di 'Telecinco' Raquel Sanchéz Silva, venne trovato senza vita nel maggio del 2013 nel loro appartamento di Madrid, mentre la moglie era andata a trovare un parente in un'altra città. Nonostante le conclusioni della giustizia iberica, che ipotizzavano il suicidio, i genitori riuscirono a far riesumare il cadavere, ottenere nuovi esami e, ora, il tribunale di Madrid ha accolto anche la loro denuncia. "Il medico legale, che ha eseguito la prima autopsia, sarà indagato, questo significa che si è aperto un varco in Spagna - conclude la madre di Mario -. Ora attendiamo l'esito degli esami dell'ultima riesumazione che è stata fatta qui a Palermo. Noi non ci arrendiamo".

  • Scilipoti adesso fa il missionario
    Notizie
    HuffPost Italia

    Scilipoti adesso fa il missionario

    Chi puo dimenticarsi di Domenico Scilipoti, politico caratterista della

  • Bimbo caduto nel pozzo: le prime immagini all'interno del buco
    Notizie
    notizie.it

    Bimbo caduto nel pozzo: le prime immagini all'interno del buco

    Il pozzo dove è caduto Julen è ostruito da una mini frana. E' per questo che né la telecamera né i soccoritori possono raggiungerlo.

  • Gb, sesso con una studentessa: radiata professoressa di geografia
    Notizie
    notizie.it

    Gb, sesso con una studentessa: radiata professoressa di geografia

    La 46enne Suzanne Harrison era anche un amica della famiglia della ragazza. La relazione con l'adolescente è andata avanti per quattro anni.

  • Con incentivi in Olanda l'elettrica Jaguar I-Pace è l'auto più venduta
    Notizie
    Adnkronos

    Con incentivi in Olanda l'elettrica Jaguar I-Pace è l'auto più venduta

    A dicembre 2018 nei Paesi Bassi l'auto più venduta sul mercato è stata l'I-Pace, l'esclusivo Suv elettrico di Jaguar, che in un solo mese ha venduto 2.621 unità, pari al 13,2% del totale nel paese e al 98,3% delle vendite del marchio britannico. Un risultato sorprendente per un modello che in Italia parte da un listino di 80 mila euro ma che si spiega con la fine dei generosi incentivi con cui negli ultimi anni l'Olanda ha sostenuto la diffusione delle vetture elettriche che fino allo scorso 31 dicembre godevano di una tassazione per le auto aziendali ridotta al 4%.  Dal primo gennaio l'imposizione è salita al 22% per la quota eccedente i primi 50 mila euro e questo ha sostenuto la corsa di fine anno delle vendite di auto a zero emissioni: nel 2018 così Jaguar ha registrato in Olanda 3.495 ordini per l'I-Pace (il 75,6% del totale del marchio). Alle spalle dell'I-Pace - che ha 'conquistato' fra i suoi clienti anche il principe Carlo, notoriamente attento ai temi ambientali - un altro modello elettrico la Tesla Model S mentre complessivamente sul mercato olandese le vetture elettriche hanno toccato nel mese di dicembre una quota record del 30%.

  • Roma, si accorge di agenti in borghese ed ingoia dosi di eroina
    Notizie
    Askanews

    Roma, si accorge di agenti in borghese ed ingoia dosi di eroina

    Pusher arrestato dalla Polizia di Stato e portato in ospedale

  • Milena Miconi: “Dopo 17 anni di fidanzamento mi sposo”
    Notizie
    Style 24

    Milena Miconi: “Dopo 17 anni di fidanzamento mi sposo”

    Milena Miconi, ospite a Vieni da Me di Caterina Balivo ha annunciato che, entro il 2019, si sposerà con Mauro Graiani.

  • Francesco Chiofalo:”Non muovo le gambe, non so se il tumore è maligno”
    Notizie
    notizie.it

    Francesco Chiofalo:”Non muovo le gambe, non so se il tumore è maligno”

    Francesco Chiofalo ha raccontato a Uomini e Donne Magazine i suoi primi giorni dopo l’intervento per la rimozione di un tumore al cervello

  • Enrico Letta: "Il fronte unico anti populisti è il favore più grande ai populisti"
    Notizie
    HuffPost Italia

    Enrico Letta: "Il fronte unico anti populisti è il favore più grande ai populisti"

    "Ho apprezzato molto il suo libro. L'unica cosa che non mi convince e il

  • Di Battista a Boschi: radicalchic, italiani ormai vi odiano
    Notizie
    Askanews

    Di Battista a Boschi: radicalchic, italiani ormai vi odiano

    Domenica esponente M5s ospite da Fazio

  • Non c'è shutdown per Melania
    Notizie
    Adnkronos

    Non c'è shutdown per Melania

    Non c'è shutdown per Melania Trump. La first lady, accompagnata dal figlio Barron, è atterrata in Florida ieri, dove, secondo quanto appurato dalla ABC, trascorrerà il weekend nella residenza di Mar-a-Lago. Poche ore prima, era stato Politico a twittare che Melania stava lasciando la base di Andrews fuori Washington a bordo di un velivolo governativo.   Il tutto a chiudere una giornata segnata da ripetute cancellazioni e disdette, dovute ad uno shutdown giunto al suo 27mo giorno. E così Nancy Pelosi si è vista cancellare la prevista visita alle truppe americane all'estero, per espressa volontà di Donald Trump: "Per via dello shutdown, le aveva scritto, mi rincresce doverla informare che la sua missione a Bruxelles, in Egitto e Afghanistan è stata rinviata", ha scritto.   "Ripianificheremo questo viaggio di 7 giorni quando lo shutdown sarà finito. Di fronte ai nostri 800mila grandi lavoratori americani che non ricevono lo stipendio, sono certo che converrà che il rinvio di questo evento di relazioni pubbliche è pienamente appropriato". "Se desidera mantenere il suo viaggio scegliendo voli commerciali, questo è nelle sue prerogative", ha concluso. E Trump ha cancellato anche il viaggio della delegazione americana al Forum di Davos.

  • Usa, shutdown: hotel New York offrono notti gratis a più bisognosi
    Notizie
    Askanews

    Usa, shutdown: hotel New York offrono notti gratis a più bisognosi

    Nel caso in cui abbiano un'urgenza

  • Ribalta l'auto, ma ne esce illesa. "Colpa del tacco 12"
    Notizie
    HuffPost Italia

    Ribalta l'auto, ma ne esce illesa. "Colpa del tacco 12"

    Un'Audi si e ribaltata a Roma, colpendo due vetture in sosta e impattando

  • Giorgio Locatelli: "La mia era una generazione di maledetti. Da Cenerentola della cucina, l'Italia ora ha avuto la sua rivincita"
    Notizie
    HuffPost Italia

    Giorgio Locatelli: "La mia era una generazione di maledetti. Da Cenerentola della cucina, l'Italia ora ha avuto la sua rivincita"

    "La mia era una generazione di maledetti: a differenza di oggi, nessuno voleva

  • Turchia, 700 ville invendute: Burj Al Babas città fantasma
    Notizie
    notizie.it

    Turchia, 700 ville invendute: Burj Al Babas città fantasma

    Sono stati investiti 200 milioni di dollari per costruire ville che sembrano castelli gotici, ma oggi è sono disabitate a causa della crisi economica.

  • Frosinone, due donne picchiate e ustionate: una era incinta
    Notizie
    notizie.it

    Frosinone, due donne picchiate e ustionate: una era incinta

    Dopo un litigio, tre uomini di nazionalità nigeriana si scono scagliati contro due donne, lanciando anche una pentola d'acqua bollente.

  • Collection 1, l'archivio di email e password rubate è online
    Notizie
    notizie.it

    Collection 1, l'archivio di email e password rubate è online

    Collection 1 è il primo archivio di email e password rubate dagli hacker pubblicato in rete. Il database conta circa 2,7 miliardi di account violati.