"SONO STATO UN UOMO DI MERDA" - LE CONFESSIONI DEL “MERLO MASCHIO” BUZZANCA: "HO TRADITO MIA MOGLIE, MA QUANDO È MORTA HO PROVATO A SUICIDARMI. LA MIA ASSENZA DAL SET? NON MI PIACE PIÙ LAVORARE, FACCIO FATICA A RICORDARMI LE COSE. HO QUASI 84 ANNI, MEGLIO CHE ME NE STO A DARE AMORE A ME E ALLA MIA RAGAZZA" (CHE HA 40 ANNI DI MENO) - "LE NOZZE? LEI VORREBBE MA IO…" - "SALVINI? MI PIACE, DICE COSE SERIE" - VIDEO


CE L'HANNO TUTTI CON ME - FRECCERO RISPONDE ALL'ARTICOLO DI ''REPUBBLICA'' SUI SUOI FLOP: ''GLI ASCOLTI SONO IN CRESCITA, RICEVO ATTACCHI CONTINUI. MA I DATI SONO INCONFUTABILI'' - INVECE LI HA CONFUTATI ANDREA FABIANO, RICORDANDO CHE GLI ASCOLTI CRESCONO NEL 2019 PERCHÉ NON CI SONO LE TREMENDE TRIBUNE POLITICHE DELL'ANNO SCORSO – FUORI SORTINO E LA GIOVANNINI, "POPOLO SOVRANO" DIVENTA UN PROGRAMMA DI INCHIESTE CONDOTTO DAL SOLO PIERVINCENZI, "POVERA PATRIA" TRASLOCA AL LUNEDÌ (IN SECONDA SERATA)

“CHIEDO SCUSA, NON SONO SESSISTA” – PARLA SERGIO VESSICCHIO, IL TELECRONISTA CAMPANO DI AGROPOLI-SANT'ANGELLO, LICENZIATO DA UNA DELLE TV CON CUI LAVORAVA E SOSPESO DALL’ORDINE DEI GIORNALISTI, DOPO AVER DETTO: “E’ UNO SCHIFO VEDERE GUARDALINEE DONNA” - "A FARE SCHIFO" È ANCHE LA FEDERAZIONE: "PERCHÉ UNA DONNA NON ARBITRA A LIVELLO NAZIONALE? LA PRIMA DISCRIMINAZIONE LA FANNO LORO". ALL’EX INTERISTA RONALDO AVEVA DETTA CHE ERA “UN CHIATTONE” E CHE ANDAVA “A TRANS” - VIDEO

QUALE MIGLIOR GIALLO DI UNA FAIDA TRA CRIMINOLOGI - ROBERTA BRUZZONE: “LA STORIA DI FRANCESCO BRUNO SI INCROCIA CON LA MIA. LUI È FISSO A “PORTA A PORTA” PER UNA DECINA DI ANNI. POI COMMETTE UN ERRORE: NON DICE DI AVERE ACCETTATO UNA CONSULENZA IN UN CASO TRATTATO IN TRASMISSIONE. LO ALLONTANANO E CHIAMANO ME. È IL 2007. ENTRO E NON NE ESCO PIÙ. FRANCESCO BRUNO LA PRENDE MALE. E INIZIA A DIRE IN GIRO COSE SGRADEVOLI SUL MIO CONTO. COSE PESANTI. HO ANCHE LE REGISTRAZIONI…”

LA PACCHIA E' FINITA - A MILANO I CARABINIERI HANNO ARRESTATO DI NUOVO FABRIZIO CORONA - IL BULLETTO HA VIOLATO IL DISPOSITIVO DEL GIUDICE DI SORVEGLIANZA CHE GLI ERA STATO ASSEGNATO PER CURARSI DALLA DIPENDENZA PSICOLOGICA DALLA COCAINA - A DICEMBRE, AUTORIZZATO PER UN’ATTIVITÀ NEL VICENTINO, HA RAGGIUNTO UDINE SENZA AUTORIZZAZIONE. C’È POI UNA PRESENZA NEL BOSCHETTO DELLA DROGA DI ROGOREDO, PERIFERIA SUD EST DI MILANO, PER "NON È L’ARENA" (ERA DIVENTATO L'"INVIATO" DI GILETTI, IERI L'ULTIMO SHOW. ORA CHE FARA' "NON E' SAN VITTORE"?)